Skip links

Tag: oltrepassaparola

Ascesa

La giovane Luce era un’esperta di erbe curative, una guaritrice e un’appassionata alchimista. Il suo nome non a caso parlava esattamente di lei. Lei invece amava parlare con la gente. Con quella di cui si prendeva cura e anche con gli sconosciuti. Era ancora giovane ma sapeva leggere l’animo umano

Luce

La signorina che poteva viaggiare molto più veloce della luce, partì una notte di moto relativo e tornò a casa la notte precedente. 

Deliziosa

“Assaggiane una fetta. È deliziosa”. Si presenta così la mia nuova amica. Con una mano bianca e affusolata che offre dolcezza e semplicità. È una giornata bollente, quasi bloccata in una nuvola gialla. La campagna intorno è silente, in una siesta accaldata in cui a non tacere mai sono soltanto

Dalia

“Mi chiamo Delia. Ho quasi 90 anni. Sono autonoma. Guido ancora. Amo la campagna e la compagnia” e si mette a ridere come se fosse appena nata, come se il mondo che conosce da così tanto tempo fosse ancora uno sconosciuto da incontrare o un’avventura da vivere. Piccola. Semplice. Leggera.

Trasaliscendi

Con il peso di tutte le parole salgo a bordo di questa antica bilancia spaziale. Sono piena di parole dentro. Quelle non dette, quelle conservate, quelle segrete e quelle pronte a partire. Salgo sul piatto e non sono sola. Ci vogliono molte parole per mettere in equilibrio la bilancia. Alle

ascesa

Ascesa

Camminavo sulla spiaggia una notte in pieno giorno. La sabbia era filante di zucchero e il mare con le sue lingue salate leccava i miei piedi dolciastri onde andava a risucchiar pensieri granulosi. In quale notte del mondo sono capitata? In questa notte illuminata, inizio a muovere i primi passi